top of page

CARLITA, L'INFLUENCER PROCACE

Progetto: LA MIA OMBRA È TUA

Tipologia: FILM

Regia di EUGENIO CAPPUCCIO

Prodotto da FANDANGO

Casting SIMONA BARBAGALLO

Anno 2022

Cosa si prova ad essere Chiara Ferragni? Io l’ho scoperto nei panni di Carlita Cosmay!

Finalmente un ruolo nuovo, fuori dal comune, che mi sono divertita tantissimo a portare in scena.

Prima del dietro le quinte, ecco alcune scene del film dove potete vedermi nei panni della scatenata influencer!


Era appena iniziata l'estate ed il mio agente, il buon caro Valerio Ceccarelli, mi ha chiamata dicendo “La Barbagallo ti ha pensata per un ruolo un po’ greve (in romanesco = volgare, sboccato). É un piccolo ruolo ma importante, un personaggio divertente.”

Neanche il tempo di finire di ascoltarlo che giá avevo indossato il costume da bagno e l’ombretto di stelline per fare il selftape. (che potete vedere QUI )

“Carlita Cosmay, Sette milioni di follower e un profilo social tra i più seguiti d’Italia. Ventottenne procace che, a bordo piscina della su mega villa a Miami, in bikini animalier, ha riscoperto I lupi dentro. Grazie ai sui hashtag entusiasti (#VezzosimelofaccioaMilano), il romanzo del Vezzosi è schizzato in vetta alle classifiche, la sua apparizione a Milano è l’evento dell’anno.”

Carlita era pronta nel mio soggiorno, per accaparrarsi la parte!

Dalla Ferragni ho rubato le parole americane (snocciolate all’italiana) inserite qua e lá nelle storie instagram, cosa piaciuta molto al regista Eugenio Cappuccio, con il quale mi sono divertita parecchio in fase di CallBack dove ho potuto mostrargli tutta la mia pazzia e totale disinibizione alla malizia! (oggetto di scena: un lecca lecca ENORME!!)

Il set è stato nei giorni piú focosi del 2021: tra fine luglio ed inizio agosto mi sono trovata in mezzo alla folla scalpitante di oltre 200 comparse che hanno riprodotto la fiera vintage di Milano, dove ho portato a casa un piccolo monologo (quello che vedrete nel film!) datomi poche ore prima di girare. Una gran felicitá (inizialmente travestita da ansia a dir la veritá!!) visto che quell’intervento non era da copione, ma un inserimento dell’ultimo momento pensato dal regista. Nel film é stata montata anche una mia improvvisazione piaciuta al Cappuccio, che ha sapientemente diretto per chiudere una scena importantissima del film.

Ho ritrovato Marco Giallini con cui ho rinnovato una conoscenza amichevole davvero bizzarra: avevo incontrato Marco sul set di Non ci resta che il crimine di Massimiliano Bruno, ma in quell’epoca (2018) io ero ancora una sua fan e non una collega. Insomma: Marco ricordava il mio nome, come ero vestita, e le cose che ci siamo raccontati. “Le belle conoscenze non si scordano!” mi ha detto quando abbiamo scattato questa foto!

con Marco Giallini nei panni di Vittorio Vezzosi

Dal set ho imparato tantissimo: è stata la prima volta che ho preso parte ad una commedia, e dai ritmi anche piuttosto concitati per quanto riguardava la mia Carlita. Ho dovuto viaggiare con un pensiero ai 200km orari e con una lingua ancora piú rapida, inserendo quando possibile un po’di stupiditá, sensualitá, ironia e pazzia. E credo di esserci riuscita!

Non vedo l’ora di trovarmi di nuovo nei panni di una nuova Carlita, e anche sotto le mani di Eugenio che oltre ad avermi dato molta fiducia sul set, stimo moltissimo come creatore di cinema.


Andate a vedere il film!!!

Lo trovate su Sky Cinema!





517 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page