top of page

ANDREINA FOSSA, LA PARALITICA RABBIOSA

Progetto: DON MATTEO 13

Tipologia: SERIE TV

Regia di LUCA BRIGNONE

Prodotto da LUX VIDE

Casting FLAVIA TOTI LOMBARDOZZI e FEDERICA BAGLIONI

Anno 2022

Andreina Fossa e Don Matteo (alias Miriam Previati e Terence Hill)

È proprio andata così: ho conosciuto e recitato con il mio primo amore cinematografico: Terence Hill,

il bel biondone dagli occhi di ghiaccio col fisico statuario che mangiava fagioli e tirava pugni a destra e a manca in coppia con Bud Spencer, e che adoravo guardare quando ero bambina!

Due piccioni con una fava: lavorare con il mio idolo dell'infanzia, e recitare nei panni di un personaggio diverso dalla figura gentile ed educata dei ruoli per i quali di solito vengo proposta.

Andreina Fossa è la "stronza paralitica" dell'episodio 2 di Don Matteo 13, dal titolo "Amore e Rabbia".

Ma per essere così arrabbiati si sa, un motivo c'è sempre.

Il mio è che da nuotatrice professionista sono finita paralizzata su una carrozzina a causa di un incidente stradale, dove il pirata della strada è scappato senza prestare soccorso. Ecco allora finita non solo una carriera e tutti i sogni di gloria, ma pure la vita, passata da quel giorno a crogiolarsi nel desiderio di vendetta.

Con Andreina ho avuto la possibilità di lavorare con la rabbia, quella profonda e repressa dell'ingiustizia, quella che come una pentola a pressione è sempre pronta a scoppiare.

Scavando nei miei bui c'era tanto da trovare, e così ho fatto rivivere con Andreina la morte prematura di mio papà, che ha rotto la mia famiglia in modo irreparabile, come le gambe di Andreina. Ed eccomi diventare tutt'uno con lei e sperimentare davvero il suo dolore.

Sul set ho avuto sempre feedback molto positivi: moltissimi complimenti sia da Luca Brignone, regista sensibile e molto attento alle mie necessità, sia da vari membri della troupe (dal D.O.P alle truccatrici, hair stylist, costumiste... a Cecilia Minutillo -assistente alla fotografia e fotografa- "sei davvero brava, il tuo volto si colora di tantissime sfumature quando reciti!". Non ultimi... i complimenti di quel cuoricino di Terence Hill, un uomo pieno di umanità e con un animo dal valore inestimabile. Giocoso e generoso, ai saluti di mio nipote, ha voluto rispondere così:

Dovete sapere che Terence è un uomo di grande fede, anche senza la mantella che lo trasforma in Don Matteo. La scena in cui redime Andreina dalle sue colpe e la libera dalla rabbia è stata scritta da lui, ed è davvero toccante. Ogni ciak è stato per me un pugno al cuore. E mentre il regista si complimentava con lui "Bravo Terence, questo primo piano era bellissimo, pieno di emozioni" lui si complimentava con me "I tuoi occhi mi stanno comunicando tantissimo, rispondo alle tue emozioni. Grazie!".

In fondo alla stanza anche Maria Chiara Giannetta nei panni di Anna Olivieri si commuoveva di nascosto. PS. Maria Chiara è un'attrice bravissima (e questo lo sappiamo tutti) ma è anche una persona accogliente, gentile e molto, molto divertente!! In questa foto, mi puntellava l'alluce per vedere se sentivo qualcosa:

Anna Olivieri e Nino Cecchini (alias Maria Chiara Giannetta e Nino Frassica) in una pausa set

Ho concluso il set felicemente ricostituita da questa esperienza, con infiniti regali da parte di Terence: le sue mandorle sgusciate per potermi fare uno spuntino, belle foto insieme, il video per mio nipote + una foto autografata, tanti auguri che tutto mi vada per il meglio e il suo "Speriamo di recitare ancora insieme". Non ultimo, un bigliettino che mi ha lasciato col suo cellulare "Per sentirci ogni tanto, così rimaniamo in contatto. Perchè fin da subito mi è sembrato di conoscerti già".

Per vedere la puntata potete andare su RaiPlay cliccando facilmente QUA e selezionare l'episodio "Amore e Rabbia" della 13esima stagione.

Ma c'è un aneddoto molto divertente che deve essere raccontato per forza.


 

ATTENZIONE SPOILER!!


Da questo progetto mi sono portata a casa anche una autonoma pacca sulla spalla per la prova di forza che ho portato a termine, ed una serie di lividi che mi hanno tenuto compagnia dopo il set.

In quei giorni avevo un problema con la schiena: cervicali infiammate e due vertebre schiacciate che mi "paralizzavano" davvero, infiammandomi le braccia fino alle dita. Ma, nonostante me lo avessero proposto, mi sono rifiutata di avere una controfigura che facesse il lavoro sporco per me. Ho dimenticato i malanni per una mattina e mi sono arrampicata sù per quella fottuta scala con la sola forza delle braccia (forza che non pensavo di avere!) godendomi tutto il male fisico che comportava, e pensando solo ad una cosa: fare fuori quel bastardo!!!

Anche queste sono cose che amo dell'essere attrice: superare i propri limiti, anche quelli fisici!

Potete vedere qualche pezzo della puntata qua, ovviamente super spoilerato!


 

Grazie per la lettura, e... Alla prossima avventura!








bottom of page